“Bullismo e Cyberbullismo”

    Show all

    “Difendersi da chi e da cosa - Aspetti sociologici e legali”

    Progetto di alta formazione per insegnanti secondo il metodo T.J.T. - “The Joshua tree- your body Knows" ®️.


    Il cyberbullismo è una forma di disagio relazionale, di prevaricazione e di sopruso perpetrata tramite i nuovi mezzi di comunicazione come le chat, i social, i telefoni cellulari ed il web in generale Genta et al., 2009.
    Azioni di bullismo sono ormai citate da molti in moltissime situazioni: scuola, compagnie di amici, tempo libero, vita associativa ed ultimamente si parla sempre più di cyber bullismo ovvero l'utilizzo delle tecnologie nelle azioni di prevaricazione offensiva e ripetuta nel tempo. Il senso generale di inadeguatezza, di fronte alla necessità di contrastare e gestire efficacemente atti di bullismo, rende urgente la necessità di agire in modo immediato ed efficace anche attraverso una rinnovata didattica trasversale dell'inclusione, dei diritti di tutti. La scuola può rappresentare uno spazio che consenta alle nuove generazioni di maturare la capacità di rielaborare i saperi in un processo di autoformazione, dove il paradigma dell’educazione diviene: “ imparare ad imparare”, “apprendere ad essere”.Lavorare per la formazione di menti critiche, autonome, in grado di adattarsi al nuovo. Le situazioni difficili a cui sono sottoposti quotidianamente gli insegnanti tra cui la crescente presenza di culture diverse all’interno del mondo scuola e la grande eterogeneità interna ai singoli gruppi classe, le differenze culturali e sociali, le difficoltà di reciproca conoscenza e di inclusione; richiedono l’attuazione di un intervento che risponda alle nuove esigenze di aggiornamento. Da molti anni le pratiche educative, pedagogiche e riabilitative insistono sullo sviluppo delle capacità creative della persona ed è quindi di estrema importanza che la scuola possa legittimare e favorire l’ apprendimento di tecniche, discipline corporee e linguaggi espressivi non verbali unitamente alla realizzazione di interventi mirati atti a rendere i ragazzi protagonisti del processo formativo attraverso strategie efficaci di condivisione di pensieri e di assunzione di impegni reciproci. È importante parlare di consapevolezza, di corretta informazione e, nel contempo, consentire un atteggiamento di apertura verso nuove idee. Le tecniche espressive sono strumenti di relazione e di comunicazione utili a gestire varie complessità e possono concorrere al benessere di tutti .
    Fabiana Magrelli


    N.B.: Le considerazioni e le riflessioni esposte in questo articolo sono in buona parte estratte dalle dispense relative al metodo - didattico T.J.T. - “ The joshua tree – Your body Knows” ®️ - ideato ed insegnato da Fabiana Magrelli.



    Tutti i contenuti sono depositati - marchio registrato ®️


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *